More

    Quali sono gli effetti collaterali mentali della creatina?

    -

    La creatina è un composto sintetizzato nel tuo corpo dal pancreas e utilizzato per la produzione di energia nei muscoli scheletrici, con il 95 percento di creatina immagazzinata nei muscoli e il restante 5 percento nel cervello. La creatina può anche essere ingerita come integratore alimentare e aiuto ergogenico progettato per aumentare le prestazioni di esercizio, principalmente la forza e la forza muscolare. La creatina è un composto ben studiato; tuttavia, i suoi effetti sul cervello e sullo stato mentale sono meno compresi.

    Uomo che guarda fuori dalla finestra.Credito immagine: ColorBlind Images / Blend Images / Getty Images

    Creatina e cervello

    La creatina attraversa prontamente la barriera emato-encefalica, una barriera protettiva attorno al cervello progettata per tenere fuori le sostanze chimiche e le tossine nocive. Una volta all’interno del cervello, una molecola di creatina si lega a una molecola di fosfato formando il composto creatina fosfato, o CP. La CP è una forma energizzata di creatina che può aumentare il consumo di energia del cervello. La presenza di CP nel cervello può migliorare la cognizione e la memoria ma può anche avere alcuni effetti collaterali, secondo “Fisiologia dello sport e dell’esercizio” di Jack H. Wilmore et al.

    Funzione neurotrasmettitore

    La creatina può influire sulla produzione di neurotrasmettitori cerebrali, che sono composti chimici simili agli ormoni prodotti nel cervello che hanno effetti neurologici e ormonali sul corpo. La dopamina è un neurotrasmettitore responsabile dei sentimenti associati alla motivazione e al piacere e può essere influenzato dalla presenza di CP nel cervello. Bassi livelli di dopamina possono aumentare i sintomi associati a depressione, psicosi e schizofrenia. La supplementazione di creatina non è raccomandata se si soffre di una di queste condizioni.

    Leggi anche  Esercizi di stretching per costole rotte

    Creatina e serotonina

    Sebbene non conclusivo, la creatina può influenzare la produzione di serotonina, un composto prodotto nel cervello che si trova principalmente nel tratto intestinale, nelle piastrine del sangue e in tutto il sistema nervoso centrale, secondo il “Journal of Hyperplasia Research”. La serotonina ha molte funzioni, inclusa la regolazione dell’umore, dell’appetito, del sonno, della memoria e dell’apprendimento. Quando nel cervello sono presenti quantità eccessive di creatina, la produzione di serotonina può essere soppressa, aumentando il rischio di sviluppare alcuni dei sintomi associati a bassi livelli di serotonina, come aumento di peso, ridotta secrezione di insulina, depressione e apprendimento ridotto.

    Creatina e disidratazione

    Un noto effetto della supplementazione di creatina è l’idratazione muscolare, che comporta la ritenzione di acqua corporea nei muscoli scheletrici insieme alla creatina. L’idratazione muscolare può lasciare a disposizione meno acqua affinché il resto delle cellule del corpo funzioni in modo ottimale, causando uno stato di disidratazione. La disidratazione o la mancanza di acqua possono influire sul cervello riducendo il flusso sanguigno e il rilascio di ossigeno alle cellule cerebrali. Ciò può farti sentire debole o svenire e aumentare il rischio di sviluppare ansia acuta, nervosismo e confusione.