More

    Il mio corpo ottiene brividi dopo un allenamento

    -

    Il raffreddamento dopo un allenamento è abbastanza normale, poiché i processi del tuo corpo stanno tentando di mantenere la temperatura interna. Come mammifero a sangue caldo, la temperatura interna rimane relativamente costante, a circa 98,6 gradi. Spostare quel numero su o giù di un intero grado richiede circostanze specifiche come malattie o temperature estreme. Tuttavia, indossare abbigliamento improprio a temperature più fredde, disidratazione e bassi livelli di zucchero nel sangue può farti sentire freddo dopo l’esercizio.

    Una donna che indossa una giacca allungando le gambe dopo un allenamento. Credito: Halfpoint / iStock / Getty Images

    Raffreddamento corretto

    Il raffreddamento dopo un allenamento è benefico, poiché riduce gradualmente la temperatura corporea e regola il flusso sanguigno. Può anche ridurre l’indolenzimento e gli strappi muscolari. Drastiche riduzioni della temperatura corporea possono causare brividi e possibilmente ipotermia. Per rinfrescarti correttamente, continua l’allenamento ma riduci intensità e ritmo gradualmente da 5 a 10 minuti. Ad esempio, per rinfrescarti dopo una camminata veloce, cammina lentamente per 5-10 minuti. Se stavi correndo, fai una camminata veloce per rinfrescarti. Dopo il ciclismo, girare a giri più alti al minuto con bassa resistenza. Inoltre, allungare i muscoli in seguito per rallentare il flusso sanguigno attraverso il corpo e ridurre il rischio di lesioni.

    Abbigliamento adeguato

    Indossare indumenti adeguati può prevenire i brividi durante e dopo un allenamento. Stratificare i vestiti, in particolare quando fa freddo, è importante per prevenire l’ipotermia. Gli strati intrappolano l’aria calda più vicina al tuo corpo, mantenendoti isolato. Mentre ti riscaldi, puoi rimuovere uno strato per evitare un’eccessiva sudorazione, che può essere pericolosa quando fa freddo: dopo l’allenamento, i tuoi vestiti bagnati diventeranno freddi, riducendo potenzialmente la temperatura corporea troppo rapidamente. Nota inoltre che le fibre di cotone tendono a trattenere l’acqua, quindi scegli abiti che si asciugano rapidamente. Completa i tuoi strati con un guscio resistente al vento e un cappello e guanti se il tempo è freddo.

    Leggi anche  I 32 migliori esercizi per i glutei per ogni attrezzatura

    Idratazione

    Ciò che metti nel tuo corpo prima dell’allenamento può avere un ruolo nel modo in cui ti senti dopo l’esercizio. L’acqua è estremamente importante nel regolare la temperatura corporea; la sua mancanza può portare a brividi, nausea, vertigini e crampi. Il Massachusetts Institute of Technology consiglia di bere 16 once la sera prima di una competizione o di un intenso allenamento e altre 16 once al risveglio. Dovrai continuare a bere durante – sorseggiando acqua ogni 10-20 minuti – e dopo l’allenamento per ripristinare l’acqua persa.

    Glicemia

    Un basso livello di zucchero nel sangue, o ipoglicemia, dopo l’esercizio può anche provocare sensazione di freddo o provare freddo a mani e piedi. Non mangiare abbastanza durante il giorno e poi fare un lungo allenamento ti mette a rischio. Secondo uno studio dell’aprile 2001 sul “Metabolismo del diabete”, è possibile prevenire l’ipoglicemia post-esercizio; mangiare carboidrati a basso indice glicemico prima dell’allenamento può mantenere stabile la glicemia. Evitare un allenamento eccessivo può anche prevenire l’ipoglicemia post-esercizio. Pianifica i giorni di riposo durante la settimana e fai delle pause durante un allenamento per dare alle riserve di carburante del tuo corpo il tempo di riprendersi.