More

    Ostriche e Colesterolo

    -

    Le ostriche crude hanno una consistenza unica che ami o odi. Sebbene siano considerati alimenti ad alto contenuto di colesterolo, forniscono nutrienti preziosi, tra cui proteine ​​e omega-3. Le cose semplici, come cuocere le ostriche al vapore invece di friggerle, possono facilitare il taglio delle calorie.

    Le ostriche crude hanno una consistenza unica che ami o odi.Credito immagine: Plateresca / iStock / GettyImages

    Gli alimenti ricchi di colesterolo sono sani?

    Il colesterolo si trova in prodotti animali come carne e latticini. I crostacei, come le ostriche, non fanno eccezione. Una singola ostrica ha 19,2 milligrammi di colesterolo, secondo l’USDA.

    Il limite giornaliero di colesterolo era di 300 milligrammi al giorno, secondo una recensione di giugno 2018 pubblicata in Nutrienti. Tuttavia, tale limite è stato rimosso nel 2015-2020 Linee guida dietetiche per gli americani. In precedenza si pensava che mangiare cibi ricchi di colesterolo potesse aumentare i livelli di colesterolo nel sangue, ma la ricerca non supporta questa affermazione.

    Se il colesterolo alimentare fosse pericoloso, ti consigliamo di limitare l’assunzione di ostriche. Mangiare solo uno ti dà quasi 20 milligrammi di colesterolo, ma è probabile che tu ne mangi di più. Se consumi cinque ostriche contemporaneamente, sono 100 milligrammi di colesterolo: un piccolo pasto vale la pena.

    Leggi di più: Le ostriche sono buone per te, ma fai attenzione a come le servi

    Il colesterolo è una sostanza prodotta dall’organismo. È importante nella produzione di alcuni ormoni. Esistono due tipi, vale a dire lipoproteine ​​ad alta densità (HDL) e lipoproteine ​​a bassa densità (LDL), che in genere vengono controllate come parte del tuo fisico annuale.

    Leggi anche  Alimenti ricchi di peptidi

    L’HDL è considerato il tipo “buono” perché aiuta a rimuovere il colesterolo LDL dal tuo corpo e restituirlo al fegato. LDL è considerato “cattivo” perché può accumularsi nelle arterie e alla fine causare un blocco. Quando le arterie sono bloccate, potresti soffrire di infarto o ictus.

    Gli effetti del colesterolo alimentare

    In teoria, ha senso che il colesterolo alimentare possa aumentare i livelli di colesterolo nel sangue, mettendoti così a maggior rischio di malattie cardiache. Secondo un documento di ricerca pubblicato nel American Journal of Clinical Nutrition nell’agosto 2015, i grassi saturi e trans, non il colesterolo alimentare, potrebbero essere la causa dell’aumento dei livelli di LDL.

    I prodotti animali tendono ad essere più alti in grassi saturi e colesterolo alimentare rispetto agli alimenti a base vegetale. In altre parole, qualcuno con un’alta assunzione di colesterolo nella dieta probabilmente mangia molti grassi saturi. In tal caso, limitare i grassi saturi dovrebbe essere una priorità.

    Un’ostrica (1,6 once) ha circa 25 calorie, 3 grammi di proteine, 1 grammo di carboidrati e meno di 1 grammo di grasso. Di quella piccola quantità di grasso, solo 0,25 grammi provengono da grassi saturi. Il colesterolo d’uovo, al confronto, è di 9,9 milligrammi per porzione (1,1 once).

    Per metterlo in prospettiva, tre ostriche (5 once) ammonterebbero a 0,6 grammi di grassi saturi. Una porzione di bistecca (5,8 once), d’altra parte, ha oltre 5 grammi di grassi saturi. Ciò rende le ostriche un’alternativa più sana.

    Leggi di più: 3 benefici del consumo di ostriche affumicate e potenziali rischi

    Vantaggi e pericoli delle ostriche

    Oltre alle proteine ​​e agli omega-3, le ostriche forniscono una varietà di nutrienti di cui il tuo corpo ha bisogno per funzionare correttamente. Vitamina B12 e minerali come fosforo, potassio, zinco e magnesio sono solo alcuni da menzionare.

    Leggi anche  3 marche di margarina salutari per il colesterolo

    Il rovescio della medaglia è che le ostriche sono generalmente servite crude o fritte. Mangiarli crudi comporta il rischio di intossicazione alimentare. Un tipo di batterio chiamato Vibrio vulnificus è spesso la causa di gravi malattie legate alle ostriche.

    Se hai un sistema immunitario compromesso da qualcosa come il cancro, l’HIV / AIDS o malattie preesistenti, sei considerato “ad alto rischio” e dovresti cucinare le ostriche prima di mangiare.

    Anche il modo in cui cucini le ostriche è importante. Le ostriche fritte, così come quelle cotte nel burro, hanno un contenuto di grassi molto più elevato rispetto alle varietà al vapore o bollite. Le ostriche fritte aumentano la quantità di grasso, incluso il grasso saturo.

    Anche se mangiare cibi ricchi di colesterolo non influisce negativamente sulla salute, i grassi derivanti da metodi di cottura non salutari possono. Come per tutte le cose, la moderazione è la chiave.