More

    La costocondrite può essere esercitata dall’esercizio?

    -

    Se pensi di avere la costocondrite, gli esercizi potrebbero in effetti essere la causa. Ma prima di scriverlo come dolore causato da un allenamento, prenditi il ​​tempo per educare te stesso su cos’altro potrebbe causare il disagio al petto. Potrebbe solo salvarti la vita.

    L’esercizio fisico intenso è stato collegato alla causa della costocondrite.Credito immagine: Golero / E + / GettyImages

    Mancia

    Quando si tratta di costocondrite, gli esercizi possono essere la causa. Ma il disagio toracico non diagnosticato potrebbe anche segnalare una vera emergenza medica.

    Costocondrite ed esercizi

    Come spiegato dalla National Library of Medicine (NLM), la costocondrite è infiammazione e dolore nella cartilagine che collega le costole allo sterno. Sebbene l’NLM noti che spesso non esiste una causa nota di costocondrite, un intenso esercizio fisico e un sollevamento pesante sono entrambi inclusi nell’elenco delle possibili cause.

    Altre possibili cause di costocondrite includono lesioni al torace, infezioni virali, tensione da tosse, infezioni dopo l’intervento chirurgico, infezioni da uso di droghe per via endovenosa e alcuni tipi di artrite.

    Nella colonna della lettera sulla salute di Harvard “Chiedi al medico”, Deepak L. Bhatt, MD, MPH, spiega che il sintomo principale della costocondrite può essere un dolore toracico acuto, sordo o rosicante che tende a peggiorare quando fai un respiro profondo o tosse . Il tuo petto potrebbe sentirsi tenero o addirittura gonfio.

    Tuttavia, il dolore toracico può segnalare altri gravi problemi. Ogni fonte di esperti, tra cui la NLM, il Dr. Bhatt e la Mayo Clinic, rafforza l’importanza di chiamare il 911 o di andare subito al pronto soccorso se si ha dolore al petto, che sia associato con l’esercizio fisico o meno. Questo perché, mentre il dolore toracico può essere un sintomo di costocondrite, può anche essere indicativo di malattie cardiache o altri problemi medici.

    Leggi anche  Come evitare che le dita dei piedi si arricciano nelle scarpe da corsa

    Assicurati di spiegare i tuoi sintomi. Come osserva la dott.ssa Bhatt, effettuare quella chiamata al 911 è la soluzione ideale, poiché i paramedici possono arrivare rapidamente e somministrare un elettrocardiogramma rapido e indolore per determinare se si ha effettivamente un infarto.

    A nessuno piace chiamare il 911, ma vale la pena escludere un’emergenza pericolosa per la vita o trattarla se sta accadendo. La Mayo Clinic nota che oltre alle malattie cardiache, il tipo di dolore toracico causato dalla costocondrite può essere simile ai sintomi di malattie polmonari, problemi gastrointestinali e persino osteoartrosi.

    Leggi di più: Non riesco a fare flessioni a causa della costocondrite

    E se avessi Costocondrite?

    Come spiega la Mayo Clinic, non esistono test di laboratorio o di imaging per confermare una diagnosi di costocondrite. Quando si presentano sintomi che il medico potrebbe avvertire dolorabilità o gonfiore lungo lo sterno – entrambi forse sintomi di costocondrite – o chiedere di spostare la gabbia toracica o le braccia nel tentativo di innescare i sintomi che si sono verificati.

    Come notato al NLM, la costocondrite spesso scompare da sola, anche se può durare giorni, settimane o addirittura mesi. I possibili trattamenti comprendono impacchi caldi o freddi, evitando attività che aumentano il dolore (un classico caso di “se fa male, non farlo”), antidolorifici e talvolta terapia fisica.

    Anche se ti è già stata diagnosticata la costocondrite, la NLM consiglia di contattare il tuo medico se si verificano ulteriori sintomi come difficoltà respiratoria, febbre alta o altri segni di infezione, dolore acuto ad ogni respiro e dolore che continua o peggiora dopo aver preso la medicina del dolore.

    Poiché non esiste una causa nota di costocondrite, ciò si traduce in un modo chiaro per prevenirlo. Sebbene non vi sia alcuna garanzia che facilitare l’allenamento possa aiutarti a evitare questa condizione, non fa mai male. In effetti, è sempre una buona idea.

    Leggi anche  Allenamento con i pesi e acido urico

    Questo vale per il riscaldamento per almeno 5-10 minuti prima di ogni allenamento, ma significa anche che dovresti iniziare con allenamenti che puoi gestire, quindi aumentare gradualmente la difficoltà e la durata nel tempo. Questo accumulo graduale offre al tuo corpo, comprese le costole, la possibilità di adattarsi alle crescenti esigenze che ci stai ponendo.

    Leggi di più: Dolore toracico dopo pullup