More

    Sintomi di overdose di vitamina nei bambini

    -

    Dal momento che vuoi che il tuo bambino esigente prenda tutta la nutrizione di cui il suo corpo in crescita ha bisogno, potresti prendere in considerazione l’idea di dargli un multivitaminico quotidiano. Ma fai attenzione al rischio che il tuo bambino ingerisca troppo, il che può causare un sovradosaggio di vitamine con sintomi simili a quelli di intossicazione alimentare.

    Il sovradosaggio di vitamina nei bambini ha sintomi simili all’intossicazione alimentare. Immagine di credito: eyenigelen / E + / GettyImages

    Multivitaminici per bambini

    I bambini hanno bisogno di mangiare cibi ricchi di vitamine e minerali essenziali per mantenere il corretto funzionamento del loro corpo. L’American Academy of Pediatrics non raccomanda i multivitaminici per i bambini sani che seguono una dieta variata. Sebbene sia sempre meglio assumere sostanze nutritive dagli alimenti, cosa dovresti fare se tuo figlio non è un mangiatore cooperativo amante delle verdure?

    I bambini che non assumono abbastanza vitamine e minerali dalla loro dieta, o che hanno determinate condizioni mediche, potrebbero beneficiare di un integratore mono-nutriente o multivitaminico. Sebbene la maggior parte dei multivitaminici siano sicuri se assunti nel dosaggio raccomandato, sono comunque farmaci e il sovradosaggio nei bambini piccoli è sempre un problema.

    Circa 4.600 bambini vengono curati in pronto soccorso ogni anno a causa di sovradosaggio di integratori accidentali, secondo il National Institutes of Health. Questo può accadere dall’assunzione di troppi multivitaminici per bambini o dal sovradosaggio dovuto al consumo di integratori per adulti che i bambini scambiano per caramelle. Poiché i bambini non sono completamente sviluppati, rispondono in modo diverso rispetto agli adulti a determinate vitamine e la tossicità può essere grave.

    Leggi di più: Il miglior multivitaminico per i più piccoli

    Rischio di integratori per bambini

    Molti integratori vitaminici-minerali per bambini sono venduti in compresse masticabili o gomme da masticare, una forma conveniente che i tuoi bambini possono assumere se hanno problemi a deglutire le pillole.

    Gli integratori da banco per bambini sono generalmente sicuri se assunti secondo le istruzioni. Tuttavia, se gli integratori non sono tenuti fuori dalla portata, i bambini possono essere tentati dalle “prelibatezze” colorate, aromatiche e masticabili – e successivamente mangiano abbastanza da provocare avvelenamento da vitamine, noto come ipervitaminosi. I sintomi lievi iniziali di consumo di troppe vitamine possono includere:

    • Nausea
    • eruzioni cutanee
    • Mal di testa
    • Diarrea
    • Crampi allo stomaco
    Leggi anche  Elenco degli alimenti non acidi

    Molti minerali negli integratori, formulati per bambini o adulti, possono essere tossici in grandi quantità, ma il rischio più grave deriva dal ferro o dal calcio.

    Leggi di più: Gli integratori sono sicuri? Ecco cosa devi davvero sapere

    Overdose di ferro nei bambini

    Il consumo di pillole di ferro per adulti è una delle principali cause di avvelenamento nei bambini piccoli, quindi è importante assicurarsi di mantenere integratori e farmaci contenenti ferro fuori dalla portata dei bambini.

    Secondo l’Università di Chicago, la maggior parte delle overdose di ferro nei bambini si verificano per ingestione accidentale di vitamine prenatali o multivitaminiche contenente solfati ferrosi. Poiché molte di queste compresse per adulti sono rivestite e colorate, si rivolgono ai bambini.

    Il National Institutes of Health (NIH) ha stabilito una quantità giornaliera di ferro necessaria per soddisfare in sicurezza i requisiti nutrizionali per una buona salute. Se il bambino consuma più di queste quantità, potrebbero verificarsi gravi sintomi tossici. Per i bambini, le raccomandazioni sono:

    • Nascita a 6 mesi: 0,27 milligrammi
    • Dai 7 ai 12 mesi: 11 milligrammi
    • Età da 1 a 3 anni: 7 milligrammi
    • Dai 4 agli 8 anni: 10 milligrammi
    • Dai 9 ai 13 anni: 8 milligrammi

    Il NIH ha anche fissato livelli di assunzione superiori tollerabili. L’importo per neonati e bambini, dalla nascita ai 13 anni, è di 40 milligrammi. Questo è il massimo quantità di ferro da alimenti e integratori basata sull’associazione di ferro con effetti collaterali gastrointestinali.

    Molte preparazioni di ferro per adulti comuni contengono fino a 65 milligrammi di ferro elementare, che è più del livello superiore raccomandato per i bambini, riporta NIH. A causa delle loro dimensioni ridotte, i bambini possono raggiungere rapidamente una dose tossica dall’ingestione di multivitaminici adulti o prenatali.

    Leggi anche  24 alimenti di base sani e convenienti che puoi acquistare solo su Publix

    Troppo ferro è corrosivo per i tessuti che rivestono il tratto gastrointestinale, come lo stomaco e l’intestino. Come tossina cellulare, il ferro può anche danneggiare le cellule che compongono i tessuti di organi come il fegato. L’avvelenamento da ferro può causare sintomi come:

    • Nausea
    • vomito
    • Dolore addominale
    • Diarrea
    • emorragia

    Questi sintomi possono causare rapidamente un’eccessiva perdita di liquidi e sangue, con conseguenti convulsioni, coma, insufficienza multipla di organi e morte.

    Se il tuo bambino ha mangiato troppe vitamine gommose fatte per i bambini, potrebbe esserci un pericolo da un sovradosaggio di vitamine, ma probabilmente non lo farà proviene dalla tossicità del ferro. I produttori di vitamine per bambini masticabili generalmente non aggiungono ferro alle vitamine gommose, forse a causa del pericolo di overdose di ferro.

    Avvelenamento da calcio

    È possibile che il tuo bambino overdose di calcio da integratori dietetici o antiacidi per adulti. Ad esempio, Tums contengono carbonato di calcio, che può causare tossicità in quantità elevate. Le tume sembrano caramelle per i bambini, quindi il potenziale di ammalarsi dal mangiare troppe è una preoccupazione.

    Le raccomandazioni giornaliere medie sulla quantità di calcio di cui i bambini hanno bisogno dipendono dalla loro età. Secondo il National Institutes of Health, gli importi per il calcio sono:

    • Nascita a 6 mesi: 200 milligrammi
    • Dai 7 ai 12 mesi: 260 milligrammi
    • Età da 1 a 3 anni: 700 milligrammi
    • Dai 4 agli 8 anni: 1.000 milligrammi
    • Dai 9 ai 13 anni: 1.300 milligrammi

    Qualsiasi quantità di calcio ingerita al di sopra di queste raccomandazioni può interferire con la capacità del bambino di assorbire ferro e zinco. Altri sintomi di un sovradosaggio di calcio includono:

    • Dolore addominale
    • Bonepain
    • Coma
    • Confusione
    • Stipsi
    • Depressione
    • Diarrea
    • Mal di testa
    • Battito cardiaco irregolare
    • Perdita di appetito
    • Contrazioni muscolari
    • Nausea
    • Sete eccessiva

    Overdose da altre vitamine

    La maggior parte delle vitamine idrosolubili incluse nei multivitaminici per bambini generalmente non rappresenta un rischio poiché le quantità in eccesso vengono escrete dal corpo con l’urina. Le vitamine liposolubili negli integratori somministrati nel tempo hanno un maggiore potenziale di danno, poiché quantità in eccesso sono immagazzinate nel fegato e nelle cellule grasse.

    Leggi anche  Quante calorie contiene un frullato di banana?

    Troppa vitamina D è particolarmente dannosa per neonati e bambini piccoli. La combinazione di alimenti fortificati o formula più gocce di vitamina D può rappresentare livelli di vitamina D superiori al normale che si accumulano nel fegato. I sintomi della tossicità della vitamina D includono:

    • Eccesso di calcio nel sangue
    • Nausea e vomito
    • Crescita mentale e fisica rallentata

    La vitamina A è importante per la salute della pelle e degli occhi del bambino. Tuttavia, un’eccessiva assunzione di vitamina A da integratori e alcuni medicinali può causare sintomi come:

    • Vertigini
    • Nausea
    • Mal di testa
    • Vertigine
    • Vista annebbiata
    • Coma

    Il selenio è di solito un componente dei multivitaminici perché i bambini ne hanno bisogno per una corretta funzione tiroidea e protezione contro le infezioni. La tossicità del selenio può causare sintomi di:

    • Fragilità dei capelli e delle unghie
    • La perdita di capelli
    • Disturbi gastrointestinali
    • Eruzioni cutanee
    • Odore dell’alito d’aglio
    • Fatica
    • Irritabilità
    • Disturbi neurologici

    Delle vitamine del gruppo B, la niacina può causare il maggior danno se ingerita a lungo termine da un bambino piccolo. La niacina si trova spesso negli integratori multivitaminici o nelle vitamine del complesso B. Secondo il Linus Pauling Institute, troppa niacina può provocare sintomi di:

    • Rossore: la pelle del viso, delle braccia e del torace diventa rossa
    • Pelle gravemente pruriginosa
    • Eruzione cutanea
    • Mal di testa
    • Dolore addominale
    • Nausea e vomito
    • Ingiallimento della pelle
    • Visione offuscata

    Cosa fare

    Se si verificano sintomi improvvisi nel tuo bambino e sospetti che abbia consumato qualcosa di preoccupante, incluso più di un multivitaminico, contatta immediatamente il controllo del veleno o chiama il 911. Non indurre il vomito a meno che non ti venga indicato di farlo. Se viene consigliato di portare il bambino al pronto soccorso, portare con sé il contenitore degli integratori in ospedale.

    Il trattamento medico precoce è importante per il recupero, soprattutto con overdose di ferro e calcio.