More

    Quantità di Omega-3 in semi di lino

    -

    Un primo piano di una pila di semi di lino. Immagine di credito: HandmadePictures / iStock / Getty Images

    I semi di lino contengono acidi grassi omega-3 – in particolare l’acido alfa-linolenico – che, in combinazione con fibre alimentari e lignani vegetali, possono aiutare a ridurre il colesterolo e il rischio di malattie cardiache, secondo un articolo pubblicato su Fisiologia applicata, nutrizione e metabolismo nell’ottobre 2009. I semi di lino sono una delle migliori fonti per questo tipo di grassi omega-3, ma non forniscono quantità significative degli importanti grassi omega-3 EPA e DHA.

    ALA contro EPA e DHA

    Il tuo corpo deve convertire ALA in EPA e DHA prima di poterlo utilizzare. Questa conversione non è molto efficiente, quindi i semi di lino non sono una buona fonte di grassi omega-3 come i frutti di mare, che contiene EPA e DHA.

    Contenuto Omega-3

    L’Academy of Nutrition and Dietetics consiglia di assumere tra 1,3 e 2,7 grammi di ALA ogni giorno per ogni 2.000 calorie consumate. Questo è facile da fare se si consumano semi di lino perché solo 1 cucchiaio fornisce 2,4 grammi di ALA. In confronto, una porzione da 3 once di salmone o aringhe contiene circa 1,8 grammi di grassi omega-3 sotto forma di EPA e DHA, che è più di tre volte l’assunzione minima raccomandata di 500 milligrammi al giorno per EPA e DHA.

    Leggi anche  Quanto è salutare una bistecca di Bistecca di filetto?