More

    Qual è la differenza tra cromo e cromo picolinato?

    -

    In nutrizione, “cromo” si riferisce alla forma biologicamente attiva di cromo presente negli alimenti e utilizzata dall’organismo. Il cromo picolinato è una forma supplementare di cromo. Come molti minerali, il cromo è difficile da assorbire. Legarlo a un composto organico come il picolinato può aiutare il corpo ad assorbire il cromo più facilmente. I ricercatori si concentrano sulla comprensione del ruolo potenziale del cromo nella resistenza all’insulina e nel diabete di tipo 2. Consultare il proprio medico prima di assumere un integratore di cromo.

    I broccoli sono un’ottima fonte di cromo. Credito immagine: DeeNida / iStock / Getty Images

    Cromo dietetico

    Il cromo si trova in una varietà di alimenti tra cui frutta e verdura, cereali integrali e carni magre. Le esigenze di cromo differiscono nel corso della vita. L’assunzione adeguata per gli adulti dai 19 ai 50 anni è di 35 microgrammi al giorno per gli uomini e 25 microgrammi al giorno per le donne che non sono in gravidanza o in allattamento. L’intelligenza artificiale per gli adulti oltre i 50 anni diminuisce a 30 microgrammi al giorno per gli uomini e a 20 microgrammi al giorno per le donne. Una porzione della maggior parte degli alimenti contenenti cromo fornisce dal 6 al 10% dell’IA per gli adulti. Una porzione da 1/2 tazza di broccoli, con il suo alto contenuto di cromo, fornisce dal 31 al 55% dell’IA adulta.

    Supplementi di cromo

    Il cromo picolinato, il cromo cloruro, il cromo nicotinato e il cromo citrato sono tipi di integratori di cromo. Questi possono essere acquistati come integratori individuali o come parte di un complesso multivitaminico e minerale. Gli integratori forniscono generalmente tra 50 microgrammi e 200 microgrammi di cromo per porzione. Non è noto la quantità di cromo assorbita dagli integratori o se una qualsiasi miscela supplementare ha un potenziale assorbente più elevato di un’altra. I risultati di uno studio del 2012 sui “Biomateriali” hanno rivelato che il cromo supplementare può assorbire meglio del cromo alimentare, ma i diversi tipi di integratori possono essere assorbiti ugualmente bene. Gli integratori di cromo possono interferire con numerosi farmaci.

    Leggi anche  È più difficile perdere peso in caso di raffreddore o influenza?

    Funzione proposta di cromo

    Nelle cellule, il cromo si lega a una proteina chiamata cromodulina. Quando ciò accade, si formano complessi di cromodulina completi che possono interagire con i recettori dell’insulina. L’insulina – un ormone prodotto e secreto da cellule specializzate nel pancreas – dice alle cellule che l’energia è disponibile sotto forma di glucosio nel sangue. L’insulina comunica legandosi ai recettori dell’insulina situati sulla superficie delle cellule. Gli scienziati ipotizzano che quando la cromodulina è piena di cromo, interagisce con i recettori dell’insulina in un modo che migliora il modo in cui le cellule rispondono all’insulina. Di conseguenza, le cellule possono raccogliere più glucosio da utilizzare, nonché sintetizzare e immagazzinare più energia.

    Integratori di cromo e insulina

    L’insulina aumenta l’assorbimento del glucosio, promuove la conservazione del glucosio nelle cellule muscolari ed epatiche, promuove la sintesi e la conservazione del grasso nelle cellule adipose e aumenta la sintesi proteica. Poiché il cromo può aumentare l’azione dell’insulina, c’è molto interesse per gli integratori di cromo. Nel 2011, uno studio su “Endocrine Practice” ha riferito che 500 o 1.000 microgrammi di integratori di cromo picolinato non hanno migliorato la tolleranza al glucosio o la sensibilità all’insulina nelle persone ad alto rischio di diabete di tipo 2. Altri studi hanno trovato risultati simili.