More

    Devo includere il sedano nella mia dieta se ho il diabete di tipo 2?

    -

    Il sedano è da molto tempo un ortaggio di tendenza nel mondo dei cibi salutari. È un alimento ipocalorico e povero di zucchero che si abbina bene con salse e burri di arachidi. Di recente, il succo di sedano ha assunto un ruolo centrale come benefico per una manciata di disturbi. Ma il sedano è buono per la gestione del diabete?

    I bastoncini di sedano e l’hummus sono uno spuntino sano e adatto al diabete. Immagine di credito: OlenaMykhaylova / iStock / GettyImages

    Cosa rende il sedano così sano?

    Il sedano è molto più di uno spuntino croccante. Un ortaggio originario delle regioni del Mediterraneo e del Medio Oriente, fornisce molte vitamine (come vitamina C, vitamina K e acido folico), minerali (inclusi calcio e magnesio), carotene e fibre, secondo il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti.

    Il sedano contiene anche flavonoidi, un gruppo di sostanze chimiche vegetali salutari che si trovano in frutta e verdura. Secondo uno studio dell’aprile 2017 pubblicato in Recensioni critiche in biotecnologia, alcuni dei flavonoidi presenti nel sedano hanno benefici anti-infiammatori e antiossidanti.

    Leggi di più: Gli svantaggi del sedano

    Gestione del sedano e del diabete

    Più di 30 milioni di americani hanno il diabete e quasi il 95% di loro ha il diabete di tipo 2, secondo i Centri per il controllo e la prevenzione delle malattie. Non sorprende, quindi, che trovare modi per gestire i sintomi del diabete sia una priorità.

    “Mentre la maggior parte delle persone vede il sedano come un alimento acquoso e calorico negativo, questo vegetale croccante è in realtà uno che incoraggio molte persone a includere nella loro dieta, in particolare i miei pazienti con diabete”, afferma Casey Seiden, RD, dietista e autore di Preparazione del pasto per due.

    “Il sedano è un ortaggio ipocalorico che contiene una varietà di nutrienti e polifenoli. I livelli elevati di zucchero nel sangue, come spesso sono presenti nelle persone con diabete, possono causare molte infiammazioni nel corpo e portare a complicazioni cardiovascolari, oculari e renali. I composti antiossidanti del sedano possono aiutare a ridurre questa infiammazione “, afferma Seiden.

    Leggi anche  I 7 scuote di sostituzione del pasto migliore per le persone con il diabete

    Un numero limitato di studi preliminari, condotti solo su animali, ha incuriosito i ricercatori sui possibili benefici del sedano per i diabetici di tipo 2, ma non sono stati condotti studi umani importanti per confermarne l’effetto sulla malattia. Due di questi primi studi – uno studio del giugno 2013 in Rivista del Rawalpindi Medical College e uno studio di marzo 2016 a Acta Diabetologica – suggerisce che l’estratto di semi di sedano ha un effetto positivo sulla gestione del diabete nei ratti, incluso un aumento degli zuccheri nel sangue.

    Un altro studio sugli animali di settembre 2015, pubblicato su Rivista internazionale di patologia clinica e sperimentale, suggerisce che la luteolina flavonoide, un nutriente chiave nel sedano, può svolgere un ruolo positivo nella neuropatia diabetica o nel danneggiamento dei nervi.

    Leggi di più: I rischi di mangiare il sedano in eccesso

    Tuttavia, sono necessari studi clinici ben progettati che utilizzano gli esseri umani come soggetti per comprendere meglio i nutrienti unici del sedano e come potrebbero supportare le persone che gestiscono i sintomi del diabete.

    Uno di questi studi, pubblicato nel febbraio 2018 nel Rivista medica saudita, misurato gli effetti della foglia di sedano sulla glicemia e sui livelli di insulina plasmatica negli anziani prediabetici. Questo studio ha fornito a un gruppo sperimentale capsule di estratto di foglie di sedano per 12 giorni e ha confrontato i risultati con il gruppo che non ha ricevuto integratori.

    È stata rilevata una diminuzione dei livelli di glucosio nel plasma sia pre che post pasto dopo il trattamento con foglie di sedano, suggerendo che la foglia di sedano può essere una semplice aggiunta per aiutare a gestire i sintomi del diabete. Considerando che la dimensione del campione di questo studio era piccola (solo 16 persone) e questo è l’unico studio recente che ha valutato la foglia di sedano e il suo ruolo nella gestione del diabete, sono necessarie ulteriori ricerche per fornire una correlazione definitiva.

    Leggi anche  177 Statistiche sul diabete di tipo 1 che dovresti sapere

    La linea di fondo

    Il sedano è un ortaggio facilmente accessibile, economico e rinfrescante. Fino a quando non sono stati condotti studi clinici più ben progettati sull’uomo come soggetti, tuttavia, non si possono fare affermazioni definitive sul consumo di sedano e sulla gestione del diabete.

    Tuttavia, sebbene i dati rimangano limitati, ci sono pochi svantaggi nell’includere verdure più sane come il sedano nella dieta, indipendentemente dalla diagnosi di diabete. Ad esempio, “prepara alcuni bastoncini di sedano e un tuffo come l’hummus per la tua merenda pomeridiana”, suggerisce Seiden. “Il sedano è ottimo anche come base per zuppe, sughi per la pasta e pollo arrosto, quindi vai avanti e getta un po ‘di sedano nella pentola per una migliore glicemia”.