More

    Cibo indiano a basso contenuto di carboidrati

    -

    Quando si cena in un ristorante indiano o si prepara cibo indiano da mangiare a casa, si potrebbe essere perdonati pensando che un pasto ricco di carboidrati sia una conclusione scontata. Con un’enfasi su riso, pane naan, poppadoms e salse zuccherate, molti piatti indiani sono ricchi di carboidrati, ma ciò non significa che non puoi sperimentare un menu indiano mentre riduci i carboidrati. Devi solo sapere cosa scegliere.

    Un piatto di pollo al curry. Credito: JoeGough / iStock / Getty Images

    Linee guida a basso contenuto di carboidrati

    Non troverai una definizione formale di cosa sia una dieta a basso contenuto di carboidrati o un pasto a basso contenuto di carboidrati. Il Dipartimento dell’Agricoltura degli Stati Uniti suggerisce che tra il 45 e il 65 percento dell’apporto calorico giornaliero dovrebbe provenire da carboidrati. Ciò significa che qualcuno che mangia 2.000 calorie al giorno dovrebbe mangiare tra 900 e 1.300 calorie dai carboidrati, equivalenti a 225-325 grammi al giorno. Inoltre, l’USDA afferma che l’assunzione minima raccomandata di carboidrati per gli adulti è di 130 grammi al giorno. Pertanto, un pasto indiano a basso contenuto di carboidrati potrebbe essere classificato come uno che si adatta a un giorno in cui stai mangiando meno dell’assunzione consigliata di carboidrati.

    Conteggio dei carboidrati con cibo indiano

    Spesso può essere difficile sapere esattamente quanti carboidrati stai mangiando quando mangi fuori, quindi Ashwini Wagle, Sajida Arsiwala, Bhavna Subhedar e Kathy Sucher della San Jose State University suggeriscono di guardare gli alimenti in blocchi, con ogni blocco pari a circa 15 grammi di carboidrati. Per il pane, una focaccia da 6 pollici, un piccolo involtino per la cena, una dosa da 10 pollici o mezzo pane pita equivalgono tutti a un blocco. Un terzo di ogni tipo di riso, mezzo dhansak o biryani, 1/2 tazza di un piatto di patate o lenticchie o un korma di verdure sono anch’essi un blocco ciascuno. Alcuni articoli, come pollo al curry, aloo gobhi e dal misto, sono meno densi di carboidrati, quindi un blocco conta rispettivamente 1 1/4 tazze, 1 tazza e 1 tazza,.

    Leggi anche  Come convertire il tempo di cottura della Crock-Pot in tempo di cottura in forno

    Cosa scegliere

    Per piatti specifici da scegliere, il sito web di Atkins suggerisce piatti tandoori: si tratta di carni cotte con miscele di erbe e spezie in un forno di terracotta. Curry di verdure o piatti fatti con paneer – un tipo di formaggio indiano – producono contorni a basso contenuto di carboidrati rispetto a riso o pane. Il curry di carne e pesce in genere contiene anche meno carboidrati rispetto a quelli a base di verdure o lenticchie.

    Punti chiave da ricordare

    Se non sei sicuro di cosa ci sia in un piatto, non aver paura di chiedere ai camerieri. Alcuni piatti che sembrano avere pochi carboidrati possono contenere patate, quindi è meglio controllare. Inoltre, antipasti e contorni come samosa e pakora sono ricchi di carboidrati, quindi scegli invece un’insalata, un kebab o un piatto tandoori. Quando mangi fuori, prova a scegliere piatti privi di amidi e zuccheri. Cucinare il cibo indiano a casa è un po ‘più semplice perché sai esattamente cosa sta succedendo nei tuoi piatti, quindi questa potrebbe essere una scelta migliore se stai seguendo una dieta a basso contenuto di carboidrati.