More

    Cause di aumento della frequenza cardiaca a 127 BPM

    -

    Una frequenza cardiaca normale in un adulto è compresa tra 60 e 100 battiti al minuto. Una frequenza cardiaca elevata si chiama tachicardia. Frequenze cardiache elevate si verificano in soggetti sani in determinate circostanze. Possono anche indicare una malattia medica di base che può variare da lieve a pericolosa per la vita.

    Cause comuni

    Come notato nel “Manuale di fisiologia medica” di Arthur C. Guyton, la tachicardia si verifica in persone generalmente sane con cuori sani quando il corpo ha bisogno di un aumento dell’apporto di sangue e ossigeno. Man mano che il cuore batte più rapidamente, il flusso sanguigno aumenta e viene erogato più ossigeno ai tessuti. Le cause includono esercizio fisico e disidratazione. Troppa esposizione al sole, troppo poca assunzione di liquidi e vomito causeranno tutti tachicardia. Altre cause comuni sono febbre e ansia.

    Cause cardiache

    La frequenza cardiaca può essere aumentata ma in modo normale. Ad esempio, dopo un grave attacco di cuore, il muscolo cardiaco indebolito batte più rapidamente. Meno sangue viene erogato a ogni battito, ma ci sono più battiti al minuto mentre il cuore cerca di fornire abbastanza sangue al corpo.

    Il battito cardiaco può avere un ritmo anormale oltre ad essere rapido. Secondo Malcolm S. Thaler, autore di “L’unico libro ECG di cui avrete mai bisogno”, la tachicardia parossistica sopraventricolare, o PSVT, è il tipo più comune di questo tipo di problema. La PSVT consiste in episodi improvvisi di battito cardiaco accelerato. Di solito è benigno e talvolta può risolversi da solo. La tachicardia ventricolare, invece, che inizia nella camera principale del cuore, si verifica nelle persone con malattie cardiache e può essere fatale.

    Leggi anche  Come trattare gli stinchi stretti dalla corsa ed evitare di ottenere stecche dello stinco

    Basso ossigeno

    Circostanze a basso contenuto di ossigeno nell’ambiente, come ad esempio in caso di alta altitudine, o a basso contenuto di ossigeno nel sangue, a causa di condizioni come malattie polmonari o anemia grave, possono far battere il cuore più rapidamente nel tentativo di spingere più ossigeno a il corpo. Un’altra situazione potrebbe essere l’embolia polmonare, una condizione pericolosa per la vita in cui un coagulo di sangue dalla gamba viaggia verso il polmone e ne blocca gran parte. L’embolia polmonare può verificarsi dopo un lungo volo quando un viaggiatore è seduto fermo, senza muovere le gambe, per ore e ore. Un sintomo primario di questa condizione è la tachicardia.

    Ipertiroidismo

    L’ormone tiroideo elevato, o ipertiroidismo, si verifica in diversi tipi di malattie della tiroide. Uno dei sintomi, secondo i “Principi di medicina interna di Harrison”, è la tachicardia. L’ipertiroidismo viene diagnosticato inizialmente da un semplice esame del sangue e successivamente da scansioni più complicate eseguite da un endocrinologo.

    Diagnosi e terapia

    La diagnosi inizia con una storia approfondita e un esame fisico. Un elettrocardiogramma, o ECG, fornirà un quadro della frequenza cardiaca e del ritmo al momento dell’esame. Un Holter è un elettrocardiogramma che il paziente indossa per 24 ore durante tutte le sue normali attività. Può rivelare episodi di tachicardia intermittente che potrebbero sfuggire all’ECG. Altri test includono un emocromo completo, la misurazione dell’ossigeno nel sangue e un livello di ormone tiroideo. Il trattamento di solito affronta il problema di base, come la disidratazione o un coagulo di sangue. Occasionalmente la frequenza cardiaca stessa deve essere corretta.