More

    Buoni esercizi per i nodi di Schmorl

    -

    I nodi di Schmorl, noti anche come sindrome dei nodi di Schmorl, sono una deformità delle vertebre. La condizione può verificarsi attraverso un trauma improvviso o ripetuto alla schiena o quando le vertebre degenerano nel tempo. Alcuni esercizi possono aiutare ad alleviare la condizione. Questi esercizi devono essere eseguiti solo sotto la supervisione del medico o del fisioterapista.

    I nodi di Schmorl influenzano le tue vertebre.

    Anatomia

    Le vertebre sono piccole ossa individuali collegate tra loro, che scorrono lungo il centro della schiena e proteggono la colonna vertebrale. Un disco si trova tra ogni osso delle vertebre come un ammortizzatore per attutire i movimenti di scossa. I nodi di Schmorl si verificano quando i dischi sfondano la parete vertebrale, consentendo ai tessuti molli all’interno dei dischi di penetrare tra le vertebre. I nodi di Schmorl si trovano generalmente nella parte centrale e inferiore della colonna vertebrale.

    considerazioni

    I nodi di Schmorl possono anche verificarsi a causa di un’anomala curvatura della colonna vertebrale come scoliosi o cifosi. La scoliosi può essere congenita o causata dalla malattia. La cifosi ha varie possibili cause, tra cui una cattiva postura per un periodo prolungato; La malattia di Scheuermann, in cui diverse parti delle vertebre crescono a velocità diverse; o fratture nelle vertebre causate da un indebolimento delle ossa, spesso dovuto all’osteoporosi.

    Funzione

    Gli esercizi per combattere i nodi di Schmorl devono essere controllati dal medico, dal chiropratico o dal fisioterapista. Gli esercizi possono allungare e rilassare i muscoli tesi dalla curvatura anomala della colonna vertebrale, migliorare la postura e rafforzare i muscoli addominali. I forti muscoli addominali aiutano a mantenere una postura corretta.

    Esercizi per la schiena

    Siediti su una palla da ginnastica con i piedi e le ginocchia uniti e respira uniformemente con il diaframma. Lo stomaco dovrebbe gonfiarsi quando inspiri e sgonfiare quando espiri. Tieni le ginocchia piegate e solleva contemporaneamente la gamba destra e il braccio sinistro. Abbassa entrambi lentamente e ripeti con la gamba sinistra e il braccio destro. Non spostare i fianchi o lasciare che la palla si muova mentre esegui l’esercizio. Ripetere l’operazione per il numero di ripetizioni consigliate dal terapeuta.

    Leggi anche  Quanto tempo ci vorrà per perdere 3 chili se si bruciano 500 calorie al giorno?

    Mantieni la tua posizione sulla palla da ginnastica e solleva i talloni dal pavimento. Respirare con il diaframma e sollevare le braccia di lato. Esegui un quarto di giro a sinistra, torna alla posizione iniziale, quindi svolta a destra. Fai il numero prescritto di ripetizioni. Non spostare i fianchi o lasciare che la palla si muova.

    Esercizi addominali e di base

    Sdraiati sulla schiena con le gambe piegate e i piedi appoggiati sul pavimento. Tieni le braccia al tuo fianco. Stringi i muscoli addominali e dei glutei e solleva delicatamente il corpo come una singola unità senza inclinare il bacino. Abbassa il corpo e ripeti per il numero di ripetizioni raccomandate dal tuo terapeuta.

    Esegui riccioli addominali. Mantieni la tua posizione sul pavimento e metti le braccia sul petto. Contrai i muscoli addominali e solleva delicatamente le spalle. Abbassa le spalle e ripeti per il numero prescritto di ripetizioni. Espira mentre sollevi le spalle.

    Bilanciamento della postura

    Mettiti con la schiena contro un muro con i piedi da 12 a 14 pollici dal muro. Alza le braccia lateralmente di 30 gradi con i palmi rivolti verso l’esterno. Cerca di toccare il muro con i fianchi, la parte bassa della schiena, la parte centrale della schiena, le spalle e la testa mentre respiri con il diaframma. Rilassa i muscoli del collo e non forzare la testa contro il muro. Far scorrere le braccia verso il muro fino a quando non si è in grado di mantenere il contatto fisico con il muro. Rilassati, allontanati dal muro e ripeti.