More

    Alfa e beta idrossiacidi

    -

    Sia gli alfa che i beta idrossiacidi sono usati nei trattamenti di cura della pelle per esfoliare o sbucciare. Gli alfaidrossiacidi (AHA) sono anche noti come acidi della frutta, in quanto si trovano negli agrumi, nelle mele e nell’uva. Si trovano anche nel mais, nella canna da zucchero e nel latte. Condividono una struttura chimica comune costituita da un gruppo ossidrilico sulla posizione alfa-carbonio. Esempi includono acido malico, acido lattico, acido citrico e acido glicolico.

    Mele e uva sono una fonte di alfa idrossiacidi. Credito immagine: Heike Rau / iStock / Getty Images

    I beta-idrossiacidi (BHA) hanno una struttura chimica leggermente diversa e sono meno comunemente usati. Nella cura della pelle, l’acido salicilico è il principale beta idrossiacido, ma cerca anche sull’etichetta l’acido beta idrossibutanoico, l’acido tropico o l’acido tretocanico. Una differenza significativa tra i due è che gli alfaidrossiacidi sono solubili in acqua, mentre i beta idrossiacidi sono solubili in olio.

    uso

    Sia gli alfa che i beta idrossiacidi stanno diventando sempre più popolari nei prodotti per la cura della pelle come toner, creme idratanti, creme solari e detergenti.

    Le campagne pubblicitarie sostengono che i loro effetti includono l’acne migliorata, una diminuzione dell’aspetto delle rughe, una diminuzione delle macchie di pigmentazione in eccesso, idratazione e rassodamento della pelle, la rimozione dei danni del sole e il miglioramento del collagene sottostante e dei tessuti elastici della pelle.

    Tuttavia, ci sono pochi dati scientifici a sostegno di queste affermazioni.

    effetti

    Gli alfaidrossiacidi sono in grado di ridurre la forza del legame cellula-cellula in modo che lo strato esterno della pelle morta, lo strato corneo, si stacchi nei fogli. Ciò si traduce in una maggiore idratazione dello strato superiore della pelle. Le rughe si attenuano di conseguenza. Gli AHA sono usati per rinfrescare la pelle danneggiata.

    Leggi anche  5 errori sugli integratori che gli esperti vogliono che tu eviti

    Il beta idrossiacido è anche usato per esfoliare e migliorare il tono della pelle. Poiché i BHA sono più solubili in olio, possono essere migliori per i tipi di pelle grassa e meglio nel trattamento dell’acne. Questi tendono anche a causare meno irritazioni rispetto agli AHA.

    Sicurezza degli AHA

    Rimuovendo lo strato corneo protettivo superiore della pelle, gli AHA rendono la pelle più sensibile alle scottature solari. Gli effetti collaterali segnalati includono fotosensibilità, secchezza, ridimensionamento e bruciore. Alcuni utenti sono più sensibili agli effetti collaterali degli AHA rispetto ad altri e sono più inclini agli effetti collaterali.

    Il gruppo di esperti della Cosmetic Ingredient Review (CIR) del CTFA (ora Consiglio dei prodotti per la cura della persona) ha esaminato gli effetti collaterali segnalati dai consumatori e gli studi clinici sull’uomo nel 1998 per trovare ragionevoli suggerimenti sulla sicurezza.

    È stato stabilito che gli AHA come l’acido glicolico e l’acido lattico sono sicuri nei prodotti cosmetici a concentrazioni inferiori al 10 percento e un pH di formulazione finale maggiore di 3,5, gli AHA sono sicuri per l’uso nei saloni nelle mani di estetisti esperti a concentrazioni dal 20 percento al 30 percento e un pH finale maggiore di 3.

    A questa concentrazione, gli AHA vengono usati come una buccia epidermica leggera e solo per un uso breve e discontinuo quando vengono sciacquati dalla pelle. Al di sopra di questa concentrazione, il CIR raccomanda che questi vengano utilizzati solo dai dermatologi come peeling chimico.

    All’aumentare delle concentrazioni, aumenta anche il rischio di irritazione della pelle. Gli effetti collaterali includono sensazioni di bruciore, dermatite o eruzione cutanea, gonfiore, alterazioni del pigmento, vesciche o lividi, desquamazione della pelle, prurito, irritazione o tenerezza, ustioni chimiche e aumento del rischio di scottature.

    Leggi anche  La pancetta e le uova sono una colazione sana?

    Sicurezza dei BHA

    Il gruppo di esperti CIR ha valutato la sicurezza dell’acido salicilico, l’ingrediente principale dei BHA, come ingrediente cosmetico nel 2000, ma non lo ha rivisto da allora. Ha determinato che l’acido salicilico è sicuro se usato correttamente e formulato per evitare irritazioni e sensibilità al sole. La sicurezza a lungo termine, tuttavia, non è stata stabilita né per i BHA né per gli AHA.

    Avvertenze

    I consumatori dovrebbero leggere attentamente le etichette cosmetiche. Qualsiasi prodotto contenente AHA o BHA deve essere testato prima su una piccola area della pelle prima di un uso diffuso sul corpo. Questi prodotti non devono essere utilizzati su neonati o bambini. La protezione solare deve essere utilizzata se si utilizza un prodotto AHA o BHA, poiché la sensibilità della pelle al sole può aumentare con l’uso.