More

    Indice glicemico di prugne

    -

    Le prugne sono un frutto con una reputazione immeritatamente cattiva. L’alto contenuto di fibre delle prugne è comunemente associato alla regolazione delle abitudini intestinali, ma le prugne hanno molti altri fattori di riscatto. Ad esempio, le prugne contengono una quantità straordinaria di antiossidanti. In effetti, secondo Jonny Bowden, specialista in nutrizione certificato, contengono più antiossidanti di qualsiasi altro frutto. Se stai cercando di incorporare le prugne nella tua dieta ma monitori ancora lo zucchero nel sangue, potresti essere curioso di scoprire il loro indice glicemico o l’effetto che le prugne possono avere sullo zucchero nel sangue.

    Una veduta panoramica di un uomo che affetta le prugne secche con un coltello su un tagliere.

    Indice glicemico

    L’indice glicemico degli alimenti è un modo semplice per determinare l’impatto che lo zucchero di un alimento avrà sui livelli di zucchero nel sangue. Il corpo assorbe rapidamente gli alimenti con indici glicemici più elevati, in genere 70 e superiori, aumentando i livelli di zucchero nel sangue. Consumando un cibo con un indice glicemico inferiore, inferiore a 55, è possibile evitare il rapido aumento della glicemia.

    Indice glicemico di prugne

    La Harvard Medical School riporta che l’indice glicemico per una porzione di prugne (60 grammi o circa sei prugne) è 29. Tieni presente che questo indice glicemico è per le prugne non trasformate, non zuccherate e secche. Molte prugne e prodotti di prugne commercialmente venduti sono dolcificati, aromatizzati e trasformati artificialmente, aumentando sostanzialmente l’indice glicemico. Ad esempio, il database dell’indice glicemico dell’Università di Sydney riporta che l’indice glicemico di una porzione da 250 grammi di succo di prugna è 43.

    Leggi anche  Come schiacciare l'avocado

    Prugne vs. altri alimenti

    Come frutta, le prugne trasportano un contenuto di zucchero più elevato rispetto ad altri alimenti, come le verdure. Ma rispetto ad altri frutti comuni, come banane, mele e angurie, tutte comprese tra 39 e 72, le prugne hanno un indice glicemico relativamente basso e quindi un impatto minore sui livelli di zucchero nel sangue. Questo basso indice glicemico riflette l’alto contenuto di fibre nelle prugne secche.

    Indice glicemico e dieta

    L’American Diabetes Association ritiene che gli alimenti a basso indice glicemico abbiano un indice glicemico inferiore a 55; un tasso glicemico moderato tra 56 e 75 e un cibo glicemico elevato ha un punteggio compreso tra 76 e 100. L’impatto complessivo dell’indice glicemico sullo zucchero nel sangue è la media di tutti gli alimenti consumati in una seduta. Pertanto, l’associazione di alimenti ad alto indice glicemico con alimenti a basso indice glicemico comporterà un aumento meno drammatico della glicemia rispetto al consumo di alimenti ad alto indice glicemico da soli. Un esempio di ciò è la combinazione di formaggio e pane. Il basso indice glicemico del formaggio diminuisce l’indice glicemico del pane, creando un indice glicemico moderato globale. Infine, più alimenti trasformati hanno generalmente un indice glicemico più elevato rispetto agli alimenti non trasformati. Ad esempio, raggiungere l’indice glicemico con prugne non trasformate rispetto al succo di prugne comporterà un aumento meno drammatico della glicemia.