More

    Gli integratori di ferro possono provocare vertigini?

    -

    Il ferro è un nutriente essenziale di cui il tuo corpo ha bisogno per produrre cellule del sangue e proteine. Il medico può prescrivere integratori di ferro in caso di anemia sideropenica causata dalla mancanza di ferro nella dieta, perdita di sangue o malattie croniche. Le vertigini durante l’assunzione di integratori di ferro possono talvolta, ma non sempre, indicare una reazione pericolosa per la vita al ferro. Non assumere integratori di ferro senza l’approvazione del medico.

    Se avverti vertigini dopo aver assunto un integratore di ferro, parla con il tuo medico. Credito immagine: fizkes / iStock / GettyImages

    Effetti collaterali integratore di ferro

    Le vertigini possono verificarsi come effetto collaterale della supplementazione di ferro. Altri effetti collaterali dell’assunzione di integratori di ferro includono mal di stomaco, costipazione, nausea e vomito. Potrebbe avere vertigini dopo iniezioni di ferro per via endovenosa o dopo aver assunto integratori di ferro per via orale.

    Parlate con il vostro medico il prima possibile se avvertite vertigini con integrazione di ferro, poiché potrebbe indicare avvelenamento da ferro. Altri segni di avvelenamento da ferro includono gusto metallico, affaticamento, mancanza di respiro, vomito grave e colore della pelle grigiastra.

    Soluzioni per vertigini e integratori di ferro

    Le vertigini e altri effetti collaterali degli integratori di ferro possono essere ridotti assumendo gli integratori con il cibo. Prendere il ferro con gli alimenti può ridurne l’assorbimento, quindi idealmente dovresti prendere il ferro a stomaco vuoto; se devi prendere il ferro con il cibo per tollerare gli effetti collaterali, dovresti evitare di prenderlo con caffè, tè, latticini e cereali.

    Gli effetti collaterali del ferro possono anche essere ridotti passando a prodotti di ferro a rivestimento enterico o a rilascio controllato, sebbene questi siano anche più difficili da assorbire per il corpo rispetto al ferro normale.

    Leggi anche  Informazioni nutrizionali sulla spalla di maiale

    Precauzioni sul ferro

    Sebbene gli integratori di ferro siano “probabilmente sicuri” per la maggior parte delle persone se assunti ai dosaggi raccomandati, alte dosi di ferro non sono sicure e possono causare avvelenamenti, specialmente nei bambini, secondo MedlinePlus.

    A meno che non venga trattato per carenza di ferro, l’assunzione giornaliera massima non deve superare 45 mg / giorno, o 40 mg se ha meno di 14 anni. Dosi a partire da 60 mg può essere fatale, quindi chiama il centro antiveleni se sospetti che tu o qualcun altro abbia preso più della quantità di ferro consigliata.

    Considerazioni su vertigini e ferro

    L’assunzione di integratori di ferro per correggere l’anemia sideropenica può provocare vertigini, ma l’anemia sideropenica stessa può provocare vertigini.

    Se hai altre condizioni di salute minori o gravi o assumi altri farmaci oltre agli integratori di ferro, è anche possibile che un’altra condizione o farmaco sia responsabile delle vertigini. Bassa pressione sanguigna, disidratazione, sclerosi multipla, malattia di Meniere, sanguinamento nel cervello e una serie di farmaci possono causare vertigini.

    Consultare il proprio medico se si verificano vertigini per la prima volta o si ha vertigini dopo aver assunto un farmaco.