Gravidanza e livello B12

La vitamina B-12, un nutriente essenziale necessario per la produzione di globuli rossi e la normale funzione del sistema nervoso, aiuta la crescita e lo sviluppo del feto durante la gravidanza. Una mancanza di B-12 provoca anemia e danni ai nervi nel cervello e nel midollo spinale. Una carenza durante la gravidanza aumenta il rischio di aborto spontaneo e può avere effetti dannosi sul feto. Il livello di B-12 nel sangue è basso quando la vitamina è carente; tuttavia, è un indicatore meno accurato delle riserve corporee generali durante la gravidanza.

Assicurati di assumere tutti i tuoi nutrienti durante la gravidanza.Credit: erreperdomo / iStock / Getty Images

Bassi livelli di B12

I livelli di vitamina B12 diminuiscono progressivamente durante la gravidanza nella maggior parte delle donne sane. Il declino inizia nel primo trimestre e i livelli possono scendere al 50% dei valori pre-gravidanza entro il terzo trimestre. Livelli di vitamina B-12 al di sotto dell’intervallo normale si trovano nel 35-43% delle donne in gravidanza al momento del parto, ma non indicano un deficit corporeo totale nella maggior parte dei casi.

Interpretazione

Il fabbisogno totale di B-12 fetale di 50 mcg non esaurisce in modo significativo la normale riserva materna di circa 3.000 mcg. Diverse altre osservazioni suggeriscono anche che bassi livelli di B-12 durante la gravidanza non riflettono una vera carenza di tessuto. Bassi livelli ritornano prontamente ai normali valori pre-gravidanza dopo il parto senza supplementi di B-12. Le donne in gravidanza con bassi livelli di solito non hanno anemia o altri segni di carenza.

L’acido metilmalonico e l’omocisteina sono sostanze che si accumulano nel sangue quando il B-12 è carente. Livelli elevati si riscontrano nel 98 percento dei pazienti con depositi di tessuto B-12 esauriti. Al contrario, i livelli di solito non sono elevati nelle donne in gravidanza con bassi livelli di B-12. In uno studio del 2007 sul Journal of Nutrition, i livelli di B-12 sono diminuiti durante la gravidanza, ma i livelli di acido metilmalonico sono rimasti nell’intervallo normale.

Leggi anche  Gli effetti dei fumi di vernice sulla gravidanza

Le cause

I normali cambiamenti fisiologici durante la gravidanza contribuiscono alla caduta dei livelli di B-12. Il volume del plasma, la parte liquida del sangue, aumenta dal 40 al 50 percento, il che riduce la concentrazione di vitamina. Poiché i reni filtrano il sangue ad un tasso più elevato durante la gravidanza, si può perdere più B-12 nelle urine. La B12 viene attivamente trasferita attraverso la placenta al feto in via di sviluppo. I livelli di vitamina B-12 nel cordone ombelicale e nel sangue fetale sono due volte più alti rispetto al sangue materno, indicando un rilascio preferenziale al feto.

considerazioni

I livelli di vitamina B-12 variano fino a 136 ng / litro quando il test viene ripetuto in un singolo individuo. Un basso livello in una donna incinta non indica necessariamente una carenza. Il calo dei livelli senza altre prove di carenza suggerisce che il normale intervallo di riferimento per le persone non gravide potrebbe non essere accurato per valutare lo stato B-12 durante la gravidanza. Altri fattori oltre a una carenza possono influenzare i livelli ematici. Ad esempio, i livelli di B-12 sono bassi in oltre il 10 percento delle persone con carenza di acido folico.

Carenza di vitamina B12

Un basso livello di B-12 può raramente riflettere una vera carenza durante la gravidanza. Il rischio è maggiore nei rigorosi vegetariani, nelle donne che hanno subito un intervento chirurgico per la perdita di peso e in quelle con malattie intestinali che impediscono l’assorbimento del B-12. La diagnosi di deficit di B-12 si basa su altri test di laboratorio oltre a un livello ematico basso. I globuli rossi anormalmente grandi compaiono in una fase precoce. Una persistente mancanza di B-12 provoca anemia, una carenza di globuli rossi. Elevati livelli di acido metilmalonico e omocisteina suggeriscono fortemente una vera carenza. La normalizzazione di questi valori elevati e la correzione dell’anemia dopo la sostituzione del B-12 confermano la diagnosi.

Leggi anche  Gravidanza e intorpidimento delle dita

Latte materno

I livelli di vitamina B-12 nel latte materno sono simili a quelli nel sangue materno. Poiché il B-12 secerne nel latte materno, l’indennità dietetica raccomandata per l’allattamento al seno è leggermente superiore rispetto alla gravidanza. Un’assunzione inadeguata di B-12 durante la gravidanza o il postpartum può ridurre la concentrazione nel latte materno, anche nelle donne con sufficienti riserve totali di corpo. Bassi livelli di B-12, dal 10% al 30% del normale, si trovano nel latte materno di madri vegane o vegetariane a lungo termine. I loro bambini, se allattati esclusivamente al seno, sono a rischio di carenza di vitamina B12. Un integratore vitaminico aumenta il livello di B-12 nel latte materno se l’assunzione materna è bassa.

Come eseguire il ricciolo nordico inverso per la massima...

Il ricciolo nordico inverso prende di mira tutti i muscoli quad, impedisce lesioni e...

Malattia gengivale: tipi, cause, sintomi e trattamenti

La malattia gengivale può essere diagnosticata solo da un dentista. Credito di immagini: KOH...

Come fare la sfida di fitness “porta Sally” e...

Puoi fare la sfida "Bring Sally Up" come riscaldamento o come suo allenamento e...

6 insidie ​​estive che possono mettere a repentaglio la...

La tariffa del barbecue va bene con moderazione, ma bilanciarla con scelte alimentari sane...

Vuoi iniziare la terapia ormonale a base di estrogeni?...

Se sei interessato alla terapia di affermazione del genere basata su estrogeni, puoi facilmente...

Quanto è grave bere un vecchio caffè?

Se ti stai chiedendo se il tuo caffè andrà male o meno, dipende da...