Gli effetti nocivi della marijuana sulla bocca

Circa 8,1 milioni di persone negli Stati Uniti usano la marijuana, chiamata anche cannabis, su base giornaliera o quasi giornaliera, riferisce il National Survey of Drug Use and Health del 2013. Come il tabacco, il fumo di marijuana contiene alte concentrazioni di molte sostanze chimiche e alcune di esse sono note sostanze cancerogene. Queste sostanze chimiche mettono a rischio i fumatori di marijuana per molti degli stessi problemi alla bocca causati dal fumo di tabacco: malattie gengivali, secchezza delle fauci, carie e cancro orale.

Una pianta di marijuana Credito: Yarygin / iStock / Getty Images

Carie secche e carie

L’uso di marijuana – sia affumicato che ingerito – riduce la quantità di saliva prodotta in bocca a causa dei suoi effetti sul sistema nervoso. Con un uso frequente, questo effetto può provocare una condizione spiacevole chiamata secchezza delle fauci o xerostomia. Senza una saliva sufficiente per lavare cibo e batteri dai denti e dalle gengive, la xerostomia può causare alitosi e piaghe alla bocca. Inoltre, una bocca asciutta favorisce la carie e la possibile perdita dei denti se la carie non viene trattata tempestivamente.

Malattia Gengivale

Come i fumatori di tabacco, i fumatori di marijuana possono essere a rischio di sviluppare malattie gengivali, note anche come malattie parodontali. La malattia gengivale si verifica quando i batteri orali sono autorizzati a prosperare in bocca, causando infiammazione del tessuto gengivale e dell’osso che circonda i denti. Senza trattamento, la malattia gengivale può portare alla perdita dei denti. Avere la bocca secca a causa del fumo di marijuana contribuisce anche allo sviluppo della malattia parodontale.

Cancro orale

Sia il tabacco che il fumo di marijuana contengono sostanze chimiche cancerogene, tra cui idrocarburi aromatici, benzopirene e nitrosammine. I consumatori di marijuana, che spesso fumano marijuana per lunghi periodi di tempo, hanno un aumentato rischio di sviluppare il cancro orale, secondo uno studio pubblicato nel numero di gennaio 2014 di “Epidemiologia del cancro, biomarcatori e prevenzione”. Le alte temperature del fumo di marijuana quando si fuma direttamente la cannabis potrebbero irritare i tessuti orali e innescare cambiamenti cellulari, portando potenzialmente allo sviluppo di lesioni precancerose in bocca. L’uso combinato di tabacco e marijuana può aumentare ulteriormente il rischio di cancro orale perché l’uso di tabacco è un forte fattore di rischio per questa malattia.

Leggi anche  Quale parte del corpo assorbe le calorie?

Evitare e trattare i problemi

Una buona igiene orale, come lavarsi i denti con dentifricio al fluoro e filo interdentale ogni giorno, insieme a regolari visite dentistiche può aiutare a ridurre al minimo le complicazioni orali associate al fumo di marijuana. Durante i controlli di routine, i dentisti controllano il cancro orale, controllano la carie e le malattie gengivali e possono fornire suggerimenti su come affrontare la bocca secca. Vedere prontamente un dentista al primo segno di un problema può impedire che piccoli problemi diventino gravi complicazioni.

Come eseguire il ricciolo nordico inverso per la massima...

Il ricciolo nordico inverso prende di mira tutti i muscoli quad, impedisce lesioni e...

Malattia gengivale: tipi, cause, sintomi e trattamenti

La malattia gengivale può essere diagnosticata solo da un dentista. Credito di immagini: KOH...

Come fare la sfida di fitness “porta Sally” e...

Puoi fare la sfida "Bring Sally Up" come riscaldamento o come suo allenamento e...

6 insidie ​​estive che possono mettere a repentaglio la...

La tariffa del barbecue va bene con moderazione, ma bilanciarla con scelte alimentari sane...

Vuoi iniziare la terapia ormonale a base di estrogeni?...

Se sei interessato alla terapia di affermazione del genere basata su estrogeni, puoi facilmente...

Quanto è grave bere un vecchio caffè?

Se ti stai chiedendo se il tuo caffè andrà male o meno, dipende da...