Cosa viene considerato troppo tonno da mangiare durante la gravidanza?

In caso di gravidanza, l’aggiunta di tonno alla dieta aiuterà a garantire la normale crescita e lo sviluppo del nascituro. Il tonno offre numerosi benefici con proteine, acidi grassi omega-3 e contenuto nutrizionale. Ma è importante fare una scelta informata sul tipo di tonno e sulla quantità che è sicuro consumare.

Evita di mangiare tonno grosso, come il bigeye, a causa del contenuto di mercurio. Credito: bhofack2 / iStock / GettyImages

Suggerimenti

La quantità di donne in gravidanza e madri che allattano al tonno dovrebbe mangiare dipende dal tipo di tonno e dal peso corporeo.

Cos’è il tonno?

Il tonno appartiene al Scombridae famiglia di pesci e vengono catturati principalmente nell’Oceano Pacifico. Delle molte specie di tonno, ci sono cinque tipi principali che vengono comunemente consumati. È importante familiarizzare con questi tipi perché ognuno ha problemi diversi in termini di sicurezza e quanto dovresti mangiare in caso di gravidanza.

  • Skipjack: Questo pesce è la specie più comune utilizzata in buste e in scatola luce tonno. Lo Skipjack può pesare fino a 40 libbre, ma i pesci più piccoli sono più comunemente utilizzati per il consumo.
  • Yellowfin: Il tonno albacora viene talvolta chiamato tonno “ahi”. Ha un sapore più pronunciato di Albacore ed è spesso usato nel tonno in scatola. Questi pesci possono crescere fino a 7 piedi di lunghezza e pesare fino a 440 libbre.
  • Albacore: Albacore può crescere fino a 4,2 piedi e pesare 88 libbre. Albacore è l’unico tipo di tonno che può essere commercializzato come “bianca“carne di tonno. Viene spesso utilizzata nel tonno in scatola per il suo gusto delicato.
  • Occhio grande: Il tonno obeso viene talvolta usato nel sashimi. Ha un sapore delicato e varia in lunghezza da 1 a 7 piedi.
  • Bluefin: Atender, pesce dal sapore delicato, il tonno rosso è usato quasi esclusivamente per i frutti di mare e non nel tonno in scatola. Il tonno rosso è la più grande delle specie di tonno e può pesare oltre 1.000 libbre.

Dovrei preoccuparmi del mercurio?

Il mercurio può provenire da fonti naturali nell’ambiente, come l’attività vulcanica o da inquinanti industriali artificiali. Questa tossina può farsi strada nell’oceano, dove può accumularsi nella carne di tonno e altri pesci, secondo il Dipartimento di conservazione ambientale.

Sfortunatamente, i livelli di mercurio in molti pesci continuano ad aumentare ogni anno, come confermato da uno studio del 2017 pubblicato da Environmental Toxicology and Chemistry.

Leggi anche  Assunzione di proteine ​​raccomandata per le donne in gravidanza

Il livello di mercurio nei pesci non si riduce cucinando o pulendo. I grandi pesci predatori, che sono i più alti della catena alimentare, contengono più mercurio. Questa concentrazione di mercurio può essere una seria preoccupazione per la salute, in particolare per le donne in gravidanza e i bambini piccoli.

Perché evitare i pesci ricchi di mercurio?

Sebbene alcuni tipi di tonno siano sicuri e un’aggiunta salutare alla tua dieta, i tipi più grandi dovrebbero essere evitati. Una buona regola da seguire: più grande e vecchio è il tonno, maggiore è il rischio.

Il mercurio nei pesci può influenzare lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso del feto. Mangiare pesce tossico, anche prima della gravidanza, può essere pericoloso e può essere trasferito al bambino dal latte materno.

Leggi di più: Quale pesce contiene la minima quantità di mercurio?

Quali sono gli effetti del mercurio?

Il mercurio può causare una serie di problemi neurologici nei neonati e nei neonati, avverte un rapporto del PEW su “Il mercurio e il cervello in via di sviluppo”. Alcune complicazioni che possono derivare da gravi avvelenamenti da mercurio includono:

  • Sviluppo ritardato delle abilità motorie
  • Problemi con la vista e l’udito
  • Difficoltà ad imparare a parlare
  • Problemi di apprendimento durante l’infanzia

È stato riferito che circa 75.000 bambini nati ogni anno hanno un aumentato rischio di difficoltà di apprendimento a causa dell’esposizione al mercurio da parte delle loro madri, secondo il Consiglio di difesa delle risorse naturali.

Leggi di più: Effetti collaterali del mercurio nel tonno

Sii pignolo riguardo ai pesci

La Food and Drug Administration (FDA) e l’EPA hanno emesso raccomandazioni in merito ai pesci che sono sicuri da mangiare per le donne in gravidanza o che potrebbero rimanere in gravidanza o che allattano al seno.

Le linee guida della FDA utilizzano un grafico che definisce i pesci più sicuri come “le migliori scelte”, seguite da “buone scelte” e infine “scelte da evitare”.

  • Le migliori scelte:

    Il luce varietà di tonno (skipjack) in scatola o fresco

La raccomandazione è di due o tre porzioni (da 7 a 10,5 once) di pesce a settimana per le madri in gravidanza e in allattamento e le donne in età fertile da 16 a 49 anni; una o due porzioni (da 2 a 4 once) di tonno a settimana per i bambini di età superiore ai 2 anni.

  • Buone scelte: Tonno bianco, fresco, in scatola o congelato e tonno pinna gialla.
Leggi anche  Posso mangiare alghe quando sono incinta?

Raccomandazione di ine porzione di pesce (3,5 once) a settimana per donne in gravidanza o in allattamento e genitori di bambini piccoli.

  • Scelte da evitare: Tonno obeso, tonno rosso

Questi tipi di pesci possono contenere alti livelli di mercurio che sono considerati non sicuri e dovrebbero non essere mangiato in caso di gravidanza.

Che dire di tonno in scatola?

Circa il 70 percento del tonno in scatola o in busta è prodotto da skipjack. Poiché è un piccolo tonno a maturazione rapida, il livello di mercurio nella sua carne è minimo, secondo National Geographic. Albacore è usato nello stile “a base di carne bianca” di tonno in scatola.

Lo standard di sicurezza FDA si basa su un massimo di 0,1 microgrammi di mercurio per chilogrammo di peso corporeo al giorno. Ma come fai a sapere quanto mercurio è contenuto in una lattina di tonno e se è sicuro?

Gli standard di contenuto di mercurio per i consumatori sono regolati e i test sono estremamente rigorosi. Una valutazione della FDA ha testato vari pesci e ha scoperto che il tonno in scatola ha .128 ppm e il tonno bianco in scatola aveva .135 ppm, entrambi molto al di sotto della soglia FDA per livelli dannosi.

I benefici nutrizionali superano i rischi

Il rapporto sugli effetti netti della FDA, basato su 100 studi peer-reviewed, ha concluso che il tonno è molto sicuro per le donne da mangiare durante la gravidanza.

Il tonno Skipjack contribuisce con il 48% di DV per proteine ​​per 3 once. È povero di grassi saturi e ricco di grassi omega-3, vitamine del gruppo B, selenio, ferro e altri minerali importanti. Ogni sostanza nutritiva ha un ruolo nel garantire una gravidanza sana e il bambino si sviluppa correttamente.

Vitamina B12. Il tonno Skipjack è ricco di vitamina B12, che fornisce il 36% di DV per porzione da 3 once. La vitamina B12 può aiutare a prevenire la spina bifida e altri difetti alla nascita del sistema centrale. Una carenza di B12 è associata ad un aumentato rischio di pretermine e basso peso alla nascita e potenziali ritardi nelle pietre miliari tipiche dello sviluppo.

Leggi anche  Puoi mangiare Edamame durante la gravidanza?

Riboflavina (vitamina B2). Con il 7% di DV per la riboflavina, il tonno aiuta il tuo corpo a produrre energia, necessaria per liberare il tuo bambino. La riboflavina promuove anche lo sviluppo di muscoli, nervi, ossa, pelle e vista del bambino. Una carenza di riboflavina può mettere a rischio lo sviluppo di preeclampsia.

niacina (vitamina B3). Oltre ad aiutare lo sviluppo del cervello del bambino, la niacina può ridurre i sintomi negativi della gravidanza tra cui nausea, indigestione, ansia ed emicrania. Il tonno Skipjack fornisce il 100% di DV con 18 milligrammi per porzione da 3 once.

Leggi di più: Niacina e ansia

Vitamina B6. Un’altra vitamina essenziale per lo sviluppo del cervello e del sistema nervoso fetale, la B6 aiuta nella produzione di neurotrasmettitori essenziali che possono aiutare ad alleviare la nausea e il vomito degli effetti collaterali della gravidanza. Una porzione di 3 once di tonno fornisce il 49 percento di DV per B6.

Fosforo. Il fosforo è per ossa sane, contrazioni muscolari, funzionalità renale e segnalazione nervosa, nonché riparazione di tessuti e cellule. Il tonno Skipjack fornisce 285 milligrammi di fosforo o 28% DV per porzione.

Selenio. Una mini-recensione del Journal of Nutrition and Food Sciences nel 2016 ha riferito che una carenza di selenio può portare ad aborto spontaneo, preeclampsia e basso peso alla nascita. Una porzione di tonno fornisce 47 microgrammi, ovvero 67 percento di DV.

Acido pantotenico. L’acido pantotenico può aiutare durante la gravidanza alleviando dolorosi crampi muscolari e rilasciando importanti ormoni per alleviare lo stress. Il tonno Skipjack contribuisce al 4% di DV per l’acido pantotenico in ogni porzione da 3 once.

La chiave è Omega-3

Forse i maggiori benefici del consumo di tonno derivano dagli acidi grassi polinsaturi omega-3 e il tonno contiene 531 milligrammi per porzione. Gli Omega-3 sono fondamentali per lo sviluppo neurologico e visivo del tuo bambino, secondo l’American Pregnancy Association.

Una recensione del 2018, pubblicata nel database di revisioni sistematiche di Cochrane, ha rilevato che il consumo di omega-3 ha contribuito a ridurre i tassi di nascita pretermine, che è la principale causa di morte nei primi 5 anni di vita.

Leggi di più: 17 motivi per cui probabilmente hai bisogno di più Omega-3 nella tua dieta

I 17 migliori esercizi da fare invece di push-up

Gli esercizi della parte superiore del corpo e del core-come assi e presse toraciche-sono...

Il 5 miglior yoga si pone per il reflusso...

Alcune pose yoga - come la posa del triangolo girevole o la svolta spinale...

27 deliziose ricette di formaggio ricche di proteine

Le ricette con formaggio sono spesso ricche di proteine ​​e calcio. Credito di immagini:...

214 Statistiche del cancro alla prostata che dovresti sapere

I tassi di cancro alla prostata sono più alti tra i neri assegnati al...

8 alimenti che ti fanno sudare, secondo un dietista

Anche il caffè ghiacciato è considerato un alimento che induce il sudore. Credito di...

Qual è la differenza tra un attacco d’ansia e...

Respirare profondamente può aiutarti a gestire i sintomi di un attacco di panico in...