Come perdere peso in acqua durante la notte

Il peso dell’acqua può gonfiare artificialmente quanto la bilancia afferma di pesare. Dopotutto, una scala misura tutte le parti del tuo corpo: muscoli, ossa, tessuto connettivo, organi e fluidi. Oltre ad aumentare il peso, la ritenzione idrica può farti sembrare gonfio e sentirti a disagio. Se domani hai un’occasione – una presentazione speciale, un servizio fotografico o un evento sportivo – per cui il tuo peso è importante, puoi agire oggi per aiutarti a perdere peso in acqua durante la notte. Qualunque cosa tu faccia, non limitare l’assunzione di liquidi o ricorrere a pillole d’acqua, in quanto possono portare a livelli pericolosi di disidratazione.

Resta idratato per evitare la ritenzione idrica. Credito: C0rey / iStock / Getty Images

Idratati per perdere peso in acqua

Controintuitivo come sembra, bere più acqua per ridurre la ritenzione idrica. Quando sei disidratato, il tuo corpo trattiene il fluido come meccanismo protettivo. Bevi per rassicurare il tuo sistema che manterrai i livelli dei liquidi in equilibrio. Questo ti aiuterà a eliminare l’acqua in eccesso.

Se ti stanchi dell’acqua normale, aggiungi una fetta di agrumi o sorseggia una tisana allo zenzero. Aggiungi anche un po ‘di prezzemolo, poiché è un diuretico naturale. Evita di reidratarti con acqua gassata o succhiare i liquidi con una cannuccia. Creerai bolle d’aria che possono causare gonfiore.

Essere consapevoli del fatto che bere troppa acqua può portare a una condizione nota come iponatriemia. Consumi sostanzialmente così tanta acqua che i tuoi reni non riescono a lavorare abbastanza velocemente da eliminarla e la concentrazione di sodio nel sangue scende al di sotto del normale. Sebbene rara, l’iponatremia può causare sintomi come forte mal di testa, nausea, confusione e persino la morte. Ci vuole un tasso di assunzione di acqua da più di 800 a 1.000 millilitri l’ora – o 27-30 once – per sovraccaricare la funzione renale.

Leggi anche  Come perdere 50 chili in quattro mesi

Ridurre l’assunzione di carboidrati

Quando mangi carboidrati, il tuo corpo li elabora per essere immagazzinato come glicogeno nei tuoi muscoli. Il tuo corpo immagazzina un po ‘d’acqua accanto a ciascuna molecola di glicogeno. Se mangi meno carboidrati, specialmente quelli raffinati e zuccherati, puoi ridurre leggermente le riserve di glicogeno e l’acqua di accompagnamento.

I carboidrati sono essenziali per il corretto funzionamento del corpo, però. Non eliminarli completamente – continua a mangiarne alcuni sotto forma di frutta e verdura acquose e fibrose. La fibra nei prodotti freschi ti aiuta a trattare le feci e, con essa, l’acqua. Inoltre, frutta e verdura, come verdure a foglia verde, cetrioli, pomodori e anguria, contribuiscono all’assunzione complessiva di acqua in modo da essere più idratato e con meno probabilità di trattenere acqua extra.

Tieni il sale nella baia per fermare la ritenzione idrica

Un elevato apporto di sale ti fa immagazzinare acqua in più perché il tuo corpo cerca di mantenere un equilibrio acqua-sodio per una funzione ottimale. Se rileva troppo sodio, conserverai l’acqua per uniformare la concentrazione. Riduci al minimo l’assunzione di snack salati e pasti al ristorante per un giorno e perderai un po ‘di peso dell’acqua durante la notte. Attenersi a cibi interi e non trasformati, come carni semplici e magre e verdure, che contengono solo sodio naturale. Usa un condimento senza sale e erbe fresche o aceto per aggiungere sapore.

Insieme ai soliti sospetti ad alto contenuto di sodio come salumi, hot dog, zuppe in scatola e cene congelate, molti cibi apparentemente sani possono contenere anche quantità misurabili di sodio. Ad esempio, due fette di pane integrale contengono 300 milligrammi di sodio, 1/2 tazza di piselli in scatola ha 230 milligrammi e un’oncia di noci miste salate ha 473 milligrammi. Puntare a non più di 1.500 milligrammi al giorno quando si desidera ridurre il gonfiamento dell’acqua.

Leggi anche  Quanto peso puoi perdere in 6 settimane?

Esegui un esercizio delicato

Potresti essere tentato di sudare il peso dell’acqua con una sessione cardio calda e intensa. Un allenamento intenso potrebbe effettivamente portare alla ritenzione idrica durante la notte; l’esercizio fisico aggressivo può produrre microscopi microscopici nei muscoli e il tuo corpo può rispondere a questi trattenendo i liquidi. L’infiammazione associata può anche causare ritenzione di liquidi. Un allenamento delicato, invece, come una passeggiata o una semplice pedalata, può aiutare con la circolazione e può eliminare l’acqua in eccesso.

Come eseguire il ricciolo nordico inverso per la massima...

Il ricciolo nordico inverso prende di mira tutti i muscoli quad, impedisce lesioni e...

Malattia gengivale: tipi, cause, sintomi e trattamenti

La malattia gengivale può essere diagnosticata solo da un dentista. Credito di immagini: KOH...

Come fare la sfida di fitness “porta Sally” e...

Puoi fare la sfida "Bring Sally Up" come riscaldamento o come suo allenamento e...

6 insidie ​​estive che possono mettere a repentaglio la...

La tariffa del barbecue va bene con moderazione, ma bilanciarla con scelte alimentari sane...

Vuoi iniziare la terapia ormonale a base di estrogeni?...

Se sei interessato alla terapia di affermazione del genere basata su estrogeni, puoi facilmente...

Quanto è grave bere un vecchio caffè?

Se ti stai chiedendo se il tuo caffè andrà male o meno, dipende da...