More

    Come conservare le bottiglie aperte di aceto di mele

    -

    L’aceto di mele dovrebbe essere conservato in un luogo fresco, lontano dal calore e dalla luce del sole. Immagine di credito: vonEisenstein / iStock / GettyImages

    Refrigerate l’aceto di mele o lo conservate nell’armadio? Ti chiedi se la bottiglia in mano è ancora buona? A quanto pare, l’aceto di mele può durare per sempre e non necessita di essere refrigerato.

    Mancia

    L’aceto di mele dovrebbe essere conservato in un luogo fresco, lontano da fonti di calore e luce solare. Se conservato correttamente, può durare molti anni.

    Data di scadenza dell’aceto di mele

    Questo popolare ingrediente alimentare è stato usato per il suo sapore e potere curativo fin dai tempi antichi. È fatto da sidro di mele fermentato e vanta un gusto delicato che completa insalate, piatti di carne, barbecue, salse e condimenti. Puoi anche aggiungere alcune gocce all’acqua di limone, frullati o succhi di frutta per prevenire picchi di zucchero nel sangue.

    Leggi di più: Aceto di mele Bragg e perdita di peso

    Ma quanto dura l’aceto di mele (ACV)? Va mai male o può durare per sempre? A differenza della maggior parte degli alimenti, questo prodotto può essere utilizzato oltre la data di scadenza. In effetti, potrebbe persino diventare più sicuro nel tempo a causa del processo di fermentazione, che uccide i batteri nocivi, ha dichiarato Donald W. Schaffner, Ph. D. in un’intervista di luglio 2018 per Buona pulizia della casa.

    Secondo l’Aceto Institute, i prodotti ACV e aceto sono autoconservanti e possono durare per sempre. I batteri dell’acido lattico (LAB) producono un tipo di fibra nota come “madre” durante la conversione del sidro di mele in aceto di sidro. Questa sostanza naturale è innocua e indica che la parte migliore della mela è rimasta intatta, come sottolinea Bragg.

    Leggi anche  Se prendi il ferro al mattino, potresti dover riconsiderare la tua colazione

    L’aceto di mele con la “madre” può avere un aspetto strano, ma ciò non significa che sia andato male. Potresti notare fibre marroni dorate, simili a corde, minuscole particelle o sedimenti nuvolosi sul fondo della bottiglia. La maggior parte dei produttori elimina la “madre” durante la lavorazione. Il rovescio della medaglia è che i prodotti di aceto privi di questa sostanza tendono anche ad essere più bassi di enzimi e minerali, secondo Bragg.

    Come conservare l’aceto

    La maggior parte dei tipi di aceto può subire variazioni nel colore e nella consistenza con il passare del tempo. Tuttavia, ciò non influisce sul loro valore nutrizionale e sulla loro shelf life. Puoi persino scuotere la bottiglia per disperdere “la madre”. Questa sostanza è nutriente e può giovare alla tua salute generale. Sebbene la Food and Drug Administration richieda che i produttori inseriscano una data di scadenza sull’etichetta, ACV può essere tranquillamente utilizzato oltre questa data.

    C’è un trucco, però. Ne hai bisogno per riporlo correttamente, lontano dalla luce solare diretta, consiglia Bragg. Tuttavia, non è necessario refrigerare l’aceto di mele. A causa della sua elevata acidità, è improbabile che venga contaminato da funghi, batteri e altri agenti patogeni.

    Le bevande fermentate, incluso l’ACV, sono più sicure dei prodotti non fermentati, come riportato in una recensione di luglio 2017 pubblicata sulla rivista microrganismi. La loro sicurezza è dovuta ai batteri dell’acido lattico responsabili della fermentazione.

    Leggi di più: 11 errori di sicurezza alimentare che non sai di fare

    L’aceto di mele, ad esempio, è ricco di batteri delle specie Acetobacter, Gluconobacter e Komagataeibacter, riferisce microrganismi. Sebbene il succo di mela possa essere contaminato da Salmonella, E.Coli e altri agenti patogeni, i LAB sopprimono la loro crescita e il loro metabolismo.

    Leggi anche  6 errori che rendono malsano il latte di avena

    In generale, si consiglia di conservare l’aceto di mele in un luogo fresco, lontano da fonti di calore e luce solare. Sigillare bene il tappo del flacone dopo ogni utilizzo. Se lo desideri, puoi conservarlo in frigorifero, ma non è necessario.

    Come cucinare con ACV

    L’aceto di mele non è solo per le insalate. Si abbina bene con la maggior parte dei piatti, dalle uova in salamoia e insalata di cavolo alle marinate. L’Academy of Culinary Nutrition raccomanda l’uso di ACV per decapare le verdure. La carne e le verdure brasate avranno un sapore molto migliore se aggiungi due cucchiai di aceto nella padella durante la cottura. Le uova in camicia si rassodano in meno tempo se aggiungi alcune gocce di ACV all’acqua calda.

    La scienziata culinaria Jessica Gavin consiglia di aggiungere aceto di mele ai fagioli, salsa barbecue, polpettone, tramezzini di pollo e pollo al forno. Sapore di casa riferisce che l’ACV aiuta a rendere teneri manzo, maiale e altre carni difficili. Inoltre, può sostituire l’aceto bianco nelle ricette a base di carne.

    Se stai cercando di ridurre le calorie, usa l’aceto di mele in condimenti per insalate, salse e sughi. Ad esempio, mescolalo con olio extra vergine di oliva, sale, pepe e peperoncino per un condimento delizioso e salutare. Un cucchiaio di ACV ha solo 3 calorie e 0,1 grammi di carboidrati, quindi è ideale per diete a basso contenuto di grassi e carboidrati. È anche ricco di citrato e acetato, due composti che possono aiutare a prevenire i calcoli renali.

    Leggi di più: Dieta disintossicante dall’aceto di mele