Capezzoli e prurito al seno

L’allattamento al seno dovrebbe essere comodo sia per la mamma che per il bambino. Sebbene di solito innocui, i capezzoli pruriginosi durante l’allattamento possono essere irritanti e persino scoraggianti per una madre. Esistono diverse spiegazioni e soluzioni possibili per i capezzoli pruriginosi. Se si verificano ulteriori sintomi con il prurito, consultare un professionista dell’allattamento o un pediatra per assistenza.

sensibilità

Gli ormoni, l’attrito, la suzione e l’umidità contribuiscono alle varie sensazioni che prova una madre che allatta di recente. Formicolio, prurito, bruciore e persino una sensazione di “formicolio” sono relativamente normali quando esistono solo brevemente. Alcune donne sono più sensibili di altre e possono avvertire il prurito più intensamente. Una madre con capezzoli sensibili dovrebbe continuare ad allattare ma anche cercare sollievo applicando impacchi freddi o contattando un professionista dell’allattamento per escludere altri possibili problemi.

Pelle screpolata e secca

Molte madri sperimentano un breve periodo di pelle screpolata o secca sopra e intorno al capezzolo quando l’allattamento inizia dopo la nascita di un bambino. A volte, ciò è dovuto al fatto che il bambino si aggancia al capezzolo in modo errato. È abbastanza comune che si verifichi una certa secchezza e persino lievi screpolature. Entrambi gli effetti collaterali dell’allattamento possono causare prurito. Sanguinamento e forte dolore o prurito non sono qualcosa da ignorare.

Le madri con secchezza e screpolature dovrebbero esaminare il fermo del bambino. Assicurati che il capezzolo e la pelle scura che lo circondano siano all’interno della bocca del bambino. Se solo il capezzolo è all’interno della bocca del bambino, si verificherà un forte dolore, screpolature e infine sanguinamento. Assicurati che le labbra del bambino siano flangiate, il che significa che tutto il tessuto delle labbra è fuori e non piegato contro il capezzolo. Il miglioramento del fermo può essere fatto facilmente entrando in una buona posizione in cui il bambino e la madre sono ben supportati. Incoraggia il bambino ad allargare la bocca accarezzandogli il mento subito prima di portarlo al capezzolo. Se si aggancia solo al capezzolo, delicatamente, con un dito, spingi verso il basso il mento per aiutarlo ad aprire ulteriormente la bocca. Quando riprende a succhiare, il suo mento dovrebbe muoversi su e giù.

Leggi anche  Come mescolare il latte materno con latte intero

Infezione

Quando i capezzoli pruriginosi sono accompagnati da una colorazione rosa, è probabile un’infezione. L’infezione più comune si chiama mughetto, una forma di infezione da lievito. Senza un trattamento adeguato, il mughetto può essere passato dalla madre al bambino e viceversa. Chiedi assistenza a un operatore sanitario per identificare l’agente infettivo e ricevere un rimedio adeguato. Quando il tordo è presente sui capezzoli, è probabile che sia presente anche nella bocca del bambino. Segni di mughetto in un bambino includono arrossamenti e macchie bianche sul tetto della bocca, della lingua, della gola e dell’interno delle guance. A volte un bambino ha solo un’eruzione da pannolino rosso a secernere le spore di lievito che sta ingerendo. Un’eruzione da pannolino di lievito è spesso descritta come un pizzo con le aree genitali e rettali che sono di un rosso vivo con macchie o protuberanze di rossore a breve distanza. Le eruzioni cutanee da pannolino di lievito di solito non rispondono a un trattamento notturno con ossido di zinco, un ingrediente attivo nelle creme tipiche da dermatite da pannolino.

Prevenzione

Dopo una sessione di allattamento, lasciare asciugare il seno all’aria e applicare un po ‘di latte materno o lanolina appena espressi sulla zona. Evitare di lavare con acqua e sapone o strofinare la zona asciutta. Dopo diverse sedute, è opportuno lavare o tamponare la zona con acqua fresca per la pulizia o consentire all’acqua di scorrere sul seno durante un bagno o una doccia regolari. Sostituisci le protezioni o vai senza reggiseno e camicia il più spesso possibile.

Il mughetto non è necessariamente dovuto alla mancanza di pulizia tra le sessioni di cura. A volte, piccole crepe sui capezzoli possono favorire la crescita eccessiva del lievito. Il lievito si trova naturalmente nel corpo della madre e del bambino. L’allattamento al seno può creare il terreno fertile perfetto per il lievito: un’area calda, umida e scura. Il mughetto di solito non è grave e può essere risolto seguendo le istruzioni prescritte da un operatore sanitario.

Leggi anche  Muco fibroso durante l'allattamento

Come eseguire il ricciolo nordico inverso per la massima...

Il ricciolo nordico inverso prende di mira tutti i muscoli quad, impedisce lesioni e...

Malattia gengivale: tipi, cause, sintomi e trattamenti

La malattia gengivale può essere diagnosticata solo da un dentista. Credito di immagini: KOH...

Come fare la sfida di fitness “porta Sally” e...

Puoi fare la sfida "Bring Sally Up" come riscaldamento o come suo allenamento e...

6 insidie ​​estive che possono mettere a repentaglio la...

La tariffa del barbecue va bene con moderazione, ma bilanciarla con scelte alimentari sane...

Vuoi iniziare la terapia ormonale a base di estrogeni?...

Se sei interessato alla terapia di affermazione del genere basata su estrogeni, puoi facilmente...

Quanto è grave bere un vecchio caffè?

Se ti stai chiedendo se il tuo caffè andrà male o meno, dipende da...